il debutto dell'olio infiore

Cosa ne è stato della serata di debutto del nostro olio? È andata come speravamo, è stata una festa. C’erano gli amici, le chiacchiere, la musica, le foto di Maria Pansini sulle pareti a sintetizzare gli accadimenti, noi due finalmente rilassati e naturalmente l’olio infiore a condire le prelibatezze con cui Vincenzo Montaruli, chef di Mezza Pagnotta, ha rallegrato i nostri palati.

È stato un susseguirsi di abbracci e baci al sapor di coratina, le mani impegnate a mantenere un bicchiere di primitivo e il piatto con il peperone crusco fritto e le melanzane rosse. Sorrisi e pacche di incoraggiamento si alternavano al tentativo di conquistare un lampascione fritto con glassa di cotto di fichi. L’attenzione prestata alle foto e alla lettura dell’etichetta era pari a quella data alla degustazione del bicchierino con zucca, crema di formaggio, pesto di borragine e noci. Maldestri tentativi di degustazione dell’olio presto sostituiti da più soddisfacenti degustazioni di cime marielle, burrata e pomodori secchi.

Ci è piaciuto l’entusiasmo attorno alla nostra piccola impresa, ci ha confermato che siamo sulla strada giusta, che era questo il momento per farlo. Molte le domande, le curiosità, per il prodotto e per il progetto. Solo la scioglievolezza di un cioccolatino con ganache all’olio infiore, pepe verde e sale hanno messo, per un attimo, tutti a tacere.

One comment

  • Ciao Tommaso
    complimenti per la bella e coraggiosa iniziativa ! il tuo olio e’ distribuito anche a bologna?fammi sapere ,ci terrei molto ad assaggiarlo!
    un caro saluto

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>