Era inizio estate. L’appuntamento con la prova costume era stato rimandato alla bella stagione a venire. Per quell’anno, non si sa come, era saltato. Affamati e fiduciosi, seguimmo una nostra amica nei vicoli di Ruvo, un piccolo ma delizioso paese a pochi chilometri dal nostro. Da tempo, ci andava raccontando meraviglie di questo posto che aveva scoperto e di cui avevamo letto cose golose su prestigiose guide.

All’ingresso del locale, venimmo travolti dai profumi delle erbe aromatiche murgiane e dai colori di ortaggi recuperati e mai visti prima. Al tavolo, fummo definitivamente rapiti dagli abbinamenti insoliti che farcivano i loro panini.

Fu amore a primo morso.

Da allora, sono passati poco più di tre anni, Mezza Pagnotta, che non mette più la Puglia in un panino ma in bei piatti etnobotanici, è rimasto il locale del cuore.

Quando abbiamo pensato di inserire una ricetta nella nostra brochure, una di quelle fatte a modo, che si sposasse bene con le caratteristiche del nostro extravergine, il primo e unico pensiero è andato a loro. Francesco e Vincenzo Montaruli, rispettivamente patron e chef di Mezza Pagnotta.

Con Francesco bastano due parole per capirci. Poi ce ne diciamo molte di più, moltissime di più, perché degli esseri vegetali che abitano la Murgia lui conosce tutto. Storie che neanche le navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.

Ci propongono un GUAZZETTO DI RUCOLA VIOLACEA, quella che volgarmente da queste parti viene chiamata rucola del ciuccio e che cresce spontaneamente tra gli ulivi e le vigne. Ci piace. La preparano.

Se volete prepararla anche voi, questa è la loro ricetta 🙂

INGREDIENTI PER 4

500 g di rucola violacea

250 g di pomodoro invernale al filo

250 g friggitelli

500 g di burrata

2 spicchi d’aglio

1 cucchiaio di polvere di pomodoro secco

100 cl di Olio Infiore

Mondate e lavate le foglie di rucola violacea, mettendo da parte qualche fiorellino che sarà utile per la guarnizione del piatto. Fate arrostire in forno il pomodoro invernale per intero a 180° per 20’. Nel frattempo mettete a soffriggere l’aglio in padella con un po’ d’olio e aggiungete i friggitelli, tagliati a listarelle e mondati del peduncolo e dei semini interni.

Lasciateli appassire leggermente e aggiungete le foglie di rucola. Fate saltare per 10’ e unite, infine, i pomodori arrostiti in forno. Saltate tutto insieme per 2/3 minuti.

Servite il guazzetto tiepido con una spicchio di burrata, che avrete precedentemente tagliato in 4 parti, e su cui andrete a spolverare il pomodoro secco. Concludete con un giro di Olio Infiore e guarnite con i fiori della rucola tenuti da parte.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>